Blefaroplastica per le borse sotto gli occhi

Blefaroplastica per le borse sotto gli occhi

13 Agosto 2020 0
Screenshot-2020-07-31-at-11.41.03.png

La blefaroplastica, più comunemente chiamata chirurgia estetica delle palpebre, è un trattamento chirurgico che consente di correggere difetti come palpebre superiori cadenti, accumuli di grasso e borse sotto gli occhi, che oltre a non essere belli da vedere, possono interferire con la vista. L’intervento ha quindi una valenza funzionale e non solamente estetica. 

La blefaroplastica in sostanza consiste nella rimozione chirurgica di cute e grasso in eccesso, localizzati nelle palpebre superiori e inferiori (blefaroplastica inferiore e blefaroplastica superiore); e nel riposizionamento del sopracciglio cadente.

Blefaroplastica superiore

La blefaroplastica superiore serve a esportare l’’eccesso di pelle e a rimuovere le borse di grasso presenti nella palpebrale superiore. Sovente si riposiziona anche la ghiandola lacrimale che può essere dislocata o cadente.

L’ intervento si esegue generalmente in day hospital, in anestesia locale o in anestesia generale, e dura circa 30 minuti. Dopo 3-4 giorni dall’intervento verranno rimossi i punti, lasciando quasi nessuna cicatrice. L’intervento non è doloroso e in una settimana si può tornare a svolgere la propria vita normale. 

Blefaroplastica inferiore

La blefaroplastica inferiore è una tecnica chirurgica che serve a correggere le anomalie delle palpebre inferiori, sia isolatamente che in combinazione, causando inestetismi del viso molto pronunciati. 

E’ un intervento più complesso della blefaroplastica superiore e anch’esso può essere eseguito in day hospital, anche qui in anestesia locale o in anestesia generale.

La pratica consiste in un’incisione nel bordo sotto ciliare della palpebra inferiore cadente volto a rimodellare le tre borse di grasso che sono localizzate in questa regione e l’eccesso di cute e di muscolo. Non è sempre necessario togliere le borse adipose, ma basta riposizionarle.

Anche questo intervento è indolore e non lascia particolari cicatrici, con una ripresa alla vita normale dopo circa due settimane. 

Cosa bisogna fare per guarire correttamente dopo la blefaroplastica?

Dopo l’intervento di Blefaroplastica, come in ogni intervento chirurgico, bisogna rispettare delle indicazioni per poter far guarire la parte trattata al meglio e non incorrere in effetti indesiderati. 

Innanzitutto bisogna prestare attenzione ad avere una corretta igiene degli occhi. Per agevolare la guarigione si possono poi usare delle compresse, del ghiaccio o del collirio. E’ meglio evitare l’uso delle lenti a contatto fino a guarigione avvenuta.

Per dormire meglio e non compromettere l’intervento, nella prima settimana è inoltre consigliato di dormire con la testa rialzata su due cuscini, in modo da tenere la testa sollevata in alto. 

Essendo la parte trattata sensibile si sconsiglia anche di forzare troppo la vista con apparecchi elettronici o leggendo. Stessa cosa vale per la luce e il sole, è meglio non esporsi troppo e indossare degli occhiali scuri almeno per il primo periodo. 

Quando ricorrere alla blefaroplastica

Generalmente le persone che ricorrono alla blefaroplastica hanno dai 40 anni in su, e non esistono limiti di età. La chirurgia estetica delle palpebre è consigliata per:

  • Borse
  • occhi cadenti/ forma cadente delle palpebre
  • eccesso cutaneo 
  • occhiaie 
  • zampe di gallina 
  • rigonfiamenti palpebrali 

Blefaroplastica a Roma

Abiti in zona Roma e vuoi informarti per un possibile intervento di Blefaroplastica? Contattaci subito, saremo felici di rispondere a tutte le tue domande.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Proudly designed by Needs Agency © 2019. All rights reserved.



Copyright by Needs Agency – Surf the innovation – 2019. All rights reserved.