Come avviene la riduzione dei polpacci?

Come avviene la riduzione dei polpacci?

13 Agosto 2020 0
photo-1523007404168-10d7bf50b5ad-1.jpeg

Fa sorridere, ma tra gli interventi estetici più richiesti, oltre ai classici, c’è anche quello della riduzione dei polpacci, cruccio di molte donne e uomini, che per altri può sembrare una cosa quasi irrilevante.

Non sono pochi quelli che, principalmente ragazze o donne, credono di avere una forma del polpaccio troppo pronunciata rispetto al resto della linea della gamba, e si sentono in difetto per questo motivo, finendo per ricorrere a un intervento di riduzione.

Con i polpacci “grossi”, non importa quanto si è in forma o si provi a dimagrire, sarà sempre una parte del corpo limitata nel cambiare, avendo una forma specifica che fa magari parte di un dna robusto e di un corpo tendenzialmente muscoloso.

Come si fa quindi a ridurre i polpacci? 

Ridurre i polpacci è probabilmente una delle cose più difficili da fare per le vie classiche che vedono diete dimagranti e attività fisica mirata.

Essendo il polpaccio una parte tendenzialmente fatta di muscoli, molti sport possono sortire l’effetto contrario e andare a rafforzarla ulteriormente, irrobustendo ancora di più i muscoli.

Le diete dimagranti invece, si rivelano in gran parte inefficaci per questo scopo, essendo la parte muscolosa e non grassa principalmente.

Alcuni esercizi utili e mirati per migliorare la situazione possono essere gli esercizi di stretching, il pilates e lo yoga, ma non in tutti i casi si rivelano del tutto sufficienti, dovendo ricorrere a un vero e proprio intervento estetico se si vuole ridurre la forma del polpaccio a tutti gli effetti.

In cosa consiste l’intervento di riduzione dei polpacci? 

Come per tutti gli interventi di chirurgia estetica, la programmazione del tipo di tecnica correttiva per il polpaccio deve tenere conto sia delle richieste del paziente che dell’indicazione del medico, che valuterà il tipo di correzione da effettuare e proporre la soluzione migliore. 

La riduzione dei polpacci in sé è piuttosto semplice, e prevede l’iniezione della tossina botulinica direttamente nella zona da trattare, attraverso piccole infiltrazioni che andranno a distendere i muscoli andando ad armonizzare la gamba e tutta la figura corporea. Gli aghi usati sono molto sottili, e il dolore durante il trattamento è molto modesto.

Se invece la parte che rende il polpaccio “grosso” è principalmente adiposa, si può ricorrere alla liposcultura, una tecnica chirurgica che consiste nell’aspirazione del grasso in eccesso attraverso l’inserimento di una sottilissima cannula in determinati punti del corpo, alla scopo di realizzare un rimodellamento del profilo corporeo con un’aspirazione manuale del tessuto adiposo monitorata costantemente in modo da scolpire la zona trattata nei minimi particolare e definire al meglio il profilo.

Se non ti piacciono i tuoi polpacci e vuoi valutare l’opzione di ridurli, richiedi subito una consulenza per valutare il tuo caso specifico e come migliorare la tua forma e linea della gamba. 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Proudly designed by Needs Agency © 2019. All rights reserved.



Copyright by Needs Agency – Surf the innovation – 2019. All rights reserved.