Mastoplastica Additiva Roma

La mastoplastica additiva consiste nell'aumentare il volume del seno tramite diversi tipi di protesi. È l’intervento più richiesto in chirurgia estetica da tutte le età poiché attraverso una semplice operazione è possibile sentirsi più sicuri nel proprio corpo.

Mastoplastica Additiva Roma

Scopri di più sull'intervento maggiormente richiesto nel settore!
https://www.studiootti.com/wp-content/uploads/2017/08/cosmetic-surgery-blog-11.jpg
https://www.studiootti.com/wp-content/uploads/2017/08/cosmetic-surgery-blog-12.jpg
https://www.studiootti.com/wp-content/uploads/2017/08/cosmetic-surgery-blog-13.jpg
https://www.studiootti.com/wp-content/uploads/2018/03/page-headline-03-1.jpg

Mastoplastica Additiva Roma

Title:

Description:

Mastoplastica Additiva Roma

Scopri di più sull'intervento maggiormente richiesto nel settore!

La mastoplastica additiva è un intervento chirurgico che si esegue per modificare in senso migliorativo la forma ed il volume delle mammelle, che possono non essersi mai sviluppate in modo completo oppure possono risultare svuotate e discese a seguito di allattamenti o cali ponderali.

Può essere inoltre eseguito per correggere asimmetrie di forma o volume. L’intervento consiste nell’inserimento di protesi al di sotto della ghiandola o al di sotto del muscolo grande pettorale, così da correggere la consistenza, la rotondità e la proiezione del seno.

In funzione delle caratteristiche anatomiche della paziente e dei suoi desideri, si può eseguire l’intervento attraverso piccole incisioni periareolari, in corrispondenza del solco sottomammario o a livello del cavo ascellare.



Come si svolge l’intervento?

L’intervento si esegue oggi abitualmente in regime di Day Hospital. A seconda delle esigenze della singola pazienti, si può eseguire un intervento con protesi in posizione retroghiandolare, retromuscolare o “dual plane”, a seconda dello spessore ghiandolare e del pannicolo adiposo della paziente. Non esiste una tecnica migliore dell’altra, ma la scelta sarà quind in funzione del seno della paziente e dei suoi obiettivi. La cicatrice potrà essere posizionata in sede periareolare inferiore, al solco sottomammario o, raramente, nel cavo ascellare

Sono sicure le protesi?

Le protesi oggi utilizzate sono solitamente in gel coesivo di silicone; si tratta di impianti assolutamente sicuri, per i quali è dimostrato che non influiscono in alcun modo sul rischio di patologie neoplastiche né ne ostacolano in alcun modo lo screenig diagnostico nel corso degli anni, così come non sono correlate ad un maggiore rischio di malattie autoimmuni.

L’inserimento delle protesi potrebbe causare smagliature sul mio seno?

Solo nel caso che si utilizzino delle protesi di dimensione troppo grande in una paziente con cute non elastica, cosa assolutamente evitata da professionisti e specialisti nel nostro campo.


PRIMA
DOPO
PRIMA
DOPO

In quali casi è indicata la mastoplastica additiva?

Questo tipo di intervento è indicato nei seguenti casi:

  • Seno piccolo
  • Cadente
  • Volume del seno diminuito a seguito di un grande dimagrimento
  • Seno decadente post gravidanza
  • Asimmetria mammelle

Altre informazioni sulla mastoplastica additiva

A quale età si può fare la mastoplastica additiva?

L’intervento non ha particolari limitazioni relative all età. Unico requisito è lo sviluppo completo delle mammelle.

L’intervento di aumento del seno è doloroso?

Non particolarmente. A seguito dell’intervento, può comparire un indolenzimento dell’area intorno alle mammelle che potrà essere efficacemente controllato con degli analgesici.

Il seno rifatto sembrerà naturale?

Un seno operato di mastoplastica additiva è uguale al  seno naturale, purché le protesi utilizzate per l’intervento rispettino la forma e le dimensioni del fisico della paziente, vengano posizionate sotto il muscolo pettorale e non insorgano complicanze come la contrattura capsulare.

Tempo di degenza post mastoplastica additiva?

La durata dell’intervento può variare dai 60 ai 120 minuti e viene eseguito in anestesia generale o in anestesia locale con sedazione. Il giorno seguente sarà già possibile tornare a casa e la sensazione di indolenzimento scomparirà entro una settimana. 

Le suture superficiali vengono rimosse dopo due settimane. Sarà possibile avvertire un senso di stanchezza e indolenzimento per qualche giorno. Se le protesi sono state posizionate sotto il muscolo, per alcuni giorni potreste avere qualche difficoltà a sollevare le braccia sopra la testa. 

È importante che nelle 48 ore successive all’intervento rimaniate a riposo. A partire dal terzo giorno potrete riprendere a svolgere una vita normale. Dopo 4-5 giorni potrete riprendere la vostra attività lavorativa se non eccessivamente faticosa e nell’arco di tre settimane potrete tornare a svolgere tutte le normali attività compresa quella sportiva.

Dopo l’intervento di mastoplastica additiva, potrò allattare?

Secondo studi recenti le donne con protesi mammarie non presentano livelli di silicone più alti nel latte di quelle con protesi mammarie. Molte donne con protesi mammarie allattano tranquillamente i propri figli. Le protesi mammarie però possono interferire sull’abilità di una donna ad allattare se l’incisione mammaria è intorno all’areola.

Cosa succede al seno rifatto durante una gravidanza?

Nulla di particolare. Durante la gravidanza i seni operati si comporteranno come un seno normale e quindi si ingrandiranno e saranno sottoposti a tutte le usuali modifiche associate alla gravidanza.

Dopo l’intervento di mastoplastica additiva perderò la sensibilità al capezzolo?

Dopo l’intervento di aumento del seno la sensibilità del capezzolo potrebbe aumentare o diminuire. Questa variazione molto spesso è temporanea e solo in pochi casi può diventare permanente.

Dopo l’intervento è obbligatorio o consigliato l’uso di un reggiseno?

Dopo l’intervento è consigliato l’uso di un reggiseno rinforzato per circa un mese. Dopodichè la paziente è libera di decidere se usare o meno il reggiseno.

Dopo quanto tempo dall’intervento posso ricominciare a fare sport?

Normalmente dopo l’intervento di mastoplastica additiva occorre attendere un mese prima di ricominciare a svolgere qualsiasi attività, soprattutto quella sportiva. Inoltre è consigliabile limitare l’attività fisica e l’esposizione al sole fino a quando l’incisione non sia completamente cicatrizzata al fine di non produrre sudorazione nei pressi dell’incisione durante il processo di cicatrizzazione.

Per alcune persone con protesi mammarie è possibile praticare sport di contatto come il Tae Kwon Do, ma possono esserci delle limitazioni in base al tipo di intervento chirurgico e alle dimensioni delle protesi mammarie che, ovviamente, variano da paziente a paziente.

Ci sono controindicazioni per le fumatrici?

È consigliabile astenersi dal fumare prima e dopo l’intervento chirurgico perché il fumo può aumentare il rischio di complicanze e causare ritardi di guarigione.

Effetti collaterali Mastoplastica

In casi molto rari può verificarsi una contrattura capsulare che può dare al seno una consistenza più dura del normale e quindi talvolta è necessario rimuovere le protesi e sostituirle.

Mastoplastica additiva a Roma, come ti possiamo aiutare

L’intervento è solitamente eseguito in anestesia locale con sedazione, così da permettere una dimissione precoce della paziente ed una rapida ripresa delle normali attività lavorative e di vita di relazione.

Contattaci

Mandaci un messaggio per qualunque richiesta, ti risponderemo il prima possibile!

Indirizzo

Via Città di Cascia 8, 00191 Roma


Chiamaci ora!

06 69304336


Email

info@studiootti.com
maurizio@studiootti.com


Prenota un colloquio

Clicca qui per scriverci un messaggio


Category
Chirurgia Estetica
Degenza
Day Hospital
Anestesia
Locale con sedazione

Proudly designed by Needs Agency © 2019. All rights reserved.



Copyright by Needs Agency – Surf the innovation – 2019. All rights reserved.